RM3: LA FISICA INCONTRA LA CITTą - IL BOSONE DI HIGGS, CINQUE ANNI DOPO 
 ELENCO COMPLETO 

DATA: 13-12-2017

SEZIONE DI ROMA III
Cinque anni fa e' stata annunciata la scoperta del bosone di Higgs dagli esperimenti ATLAS e CMS ad LHC: l'unica particella elementare mancante nel quadro del Modello Standard delle particelle elementari. Il bosone di Higgs e' di fondamentale importanza per fornire una massa alle particelle elementari e per garantire la coerenza del Modello Standard, inoltre e' l'unica particella elementare dotata di un potenziale energetico che ha profonde implicazioni sulle teorie di inflazione cosmologica e sul futuro del nostro universo. Se inquadrata in una teoria piu' generale, che possa ad esempio consentire la quantizzazione della forza gravitazionale, spiegare la massa infinitesima dei neutrini, fornire un candidato per la materia oscura dell'universo e spiegare l'asimmetria materia-antimateria, la massa del bosone di Higgs risulta essere estremamente leggera e innaturale, il che apre la strada a nuove teorie al di la' del Modello Standard che siano in grado di spiegarne il valore. Dalla scoperta del bosone di Higgs ad oggi, gli esperimenti ad LHC hanno misurato con accuratezza sempre maggiore le proprieta' del bosone di Higgs, rivelandone la sua natura intrinseca. Inoltre, il bosone di Higgs e'oggi al centro degli studi per la costruzione delle macchine acceleratrici di nuova generazione. Il seminario fornira' una panoramica sulle proprieta' del bosone di Higgs misurate dalla sua scoperta ad oggi ed illustrera' i progetti in fase di elaborazione, ad LHC e agli acceleratori futuri, per misurarne le proprieta' con accuratezza sempre maggiore e cercare spiegazioni alla sua leggerezza.


 SITO COLLEGATO 
http://orientamento.matfis.uniroma3.it/fisincitta.php

 EVENTI RECENTI 
09-12-2019: Visita ai laboratori della Sezione INFN di Trieste da parte di studenti del Liceo Scientifico dell' IIS Cattaneo-Dall'Aglio di Castelnovo ne' Monti (RE)
09-12-2019: Properties of nuclei in the N=Z=50 region investigated via multi-nucleon transfer reactions and lifetime measurements - Marco Siciliano
06-12-2019: From kaonic atoms to strangeness in neutron stars
05-12-2019: M. Gromov - Updated results of the geo-neutrino observation with the Borexino detector
05-12-2019: A scuola di radioattivita'
04-12-2019: La fisica incontra la cittą - L'arte ed i suoi segreti: la fisica per svelarli
04-12-2019: Nuclei per l'ambiente
04-12-2019: A. Melchiorri - A crisis in lalalambda land?
02-12-2019: MariX: Conceptual Design Report of a Multi-disciplinary Advanced Research Infrastructure for the generation and application of X-rays
28-11-2019: Quantum Optical Control of Levitated Solids: a novel probe for the gravity-quantum interface

[Back]

 

 

 

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
tel. +39 066840031 - fax +39 0668307924 - email: presidenza@presid.infn.it

F.M. F.E.