NA: EINSTEIN, LA RELATIVITÀ GENERALE E LE CATASTROFI STELLARI: ONDE GRAVITAZIONALI 
 ELENCO COMPLETO 

DATA: 22-03-2017

SEZIONE DI NAPOLI
Seminario del dott. Fabio Garufi (Universita' degli Studi di Napoli Federico II) Nel 1915 Albert Einstein pubblicò il suo capolavoro: la Teoria della Relatività Generale (TRG). In questa teoria rivoluzionaria, lo spazio ed il tempo, che già erano stati unificati in un unico sistema di coordinate - lo spazio-tempo (o cronotopo) - vengono deformati dalla presenza di una forza, e per converso, la deformazione dello spazio-tempo viene percepita da una massa come una forza. Quando nell’Universo si verifica un evento catastrofico: esplosioni di supernovae, coalescenza di due stelle binarie che spiraleggiano una verso l’altra, buchi neri che inghiottono stelle di neutroni o altri buchi neri, la distribuzione della massa e quindi della forza gravitazionale subisce delle variazioni e, di conseguenza, si producono delle increspature nel tessuto del cronotropo che si propagano alla velocità della luce: sono le Onde Gravitazionali. La natura della forza gravitazionale, di gran lunga la più debole delle interazioni fondamentali, fa sì che le onde gravitazionali siano estremamente difficili produrre anche negli eventi cosmici più estremi e, ancor più, da rivelare. La rivelazione delle onde gravitazionali con esperimenti sulla terra e nello spazio è una delle sfide del XXI secolo che è già partita ed in cui ltalia è in prima fila con l’esperimento VIRGO vicino a Pisa ed ha una lunga tradizione che risale ad Edoardo Amaldi. L’osservazione delle onde gravitazionali aprirà una nuova finestra per l’astronomia.


 SITO COLLEGATO 
http://www.cittadellascienza.it/notizie/infn-i-seminari-della-fisica-edizione-2017/

 EVENTI RECENTI 
12-12-2019: The charm and beauty of the Little Bang
12-12-2019: Circuit complexity and 2D bosonisation - Dongsheng Ge
12-12-2019: M. Tobar - Precision low energy experiments to test fundamental physics and search for dark matter
12-12-2019: MisuraCC3M@LNL: materiali superconduttivi
11-12-2019: Multiplicity and energy dependence of light charged particle production in ALICE at the LHC
11-12-2019: Double-Logarithmic contribution to Pomeron and application to the photon-photon scattering - Boris Ermolaev
10-12-2019: Dai spazio al tempo
10-12-2019: Machine Learning in High Energy Physics - Tommaso Boccali
09-12-2019: Visita ai laboratori della Sezione INFN di Trieste da parte di studenti del Liceo Scientifico dell' IIS Cattaneo-Dall'Aglio di Castelnovo ne' Monti (RE)
09-12-2019: Properties of nuclei in the N=Z=50 region investigated via multi-nucleon transfer reactions and lifetime measurements - Marco Siciliano

[Back]

 

 

 

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
tel. +39 066840031 - fax +39 0668307924 - email: presidenza@presid.infn.it

F.M. F.E.