GE: BRUNO PONTECORVO: DA PISA A DUBNA, UN VIAGGIO SENZA RITORNO 
 ELENCO COMPLETO 

DATA: 24-07-2018

SEZIONE DI GENOVA
(N. Robotti) L’incontro è organizzato da FONDAZIONE ALESSANDRO VOLTA, PAROLARIO, DIPARTIMENTO DI ECONOMIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL'INSUBRIA, DIPARTIMENTO DI MATEMATICA STATALE DI MILANO E DIPARTIMENTO DI STATISTICA E METODI QUANTITATIVI UNIVERSITÀ DI MILANO BICOCCA. In collaborazione con il Comune di Como. Bruno Pontecorvo, noto soprattutto per essersi trasferito nel 1950, in piena Guerra Fredda, in Unione Sovietica, è stato uno dei primi e più importanti allievi di Enrico Fermi a Roma, a via Panisperna. Utilizzando documenti originali d’archivio cercheremo di ricostruire il suo percorso scientifico culturale umano che lo ha portato da Pisa, sua città natale, a Roma e poi a Parigi, a Tulsa (Stati Uniti), a Montreal (Canada), ad Harwell (Inghilterra) e infine e definitivamente a Dubna (Unione Sovietica). Pontecorvo non è stato solo “l’uomo dei neutrini”, ma è stato durante tutto il corso dellla sua vita, l’uomo delle grandi scelte, tutte sempre autonome e profondamente motivate da considerazioni scientifiche e culturali. Nadia Robotti, prima italiana storica della fisica, attualmente è professore ordinario di Storia della Fisica all’Università di Genova. I suoi interessi sono orientati alla ricostruzione dell’attività scientifica e accademica di Enrico Fermi, Ettore Majorana e Bruno Pontecorvo. La professoressa Robotti è responsabile, insieme al fisico teorico Francesco Guerra, di un'indagine rivolta ai fisici di fama che contribuirono alla crescita della ricerca in Italia nel periodo fra le due Guerre dal titolo "I fisici italiani tra ricerca scientifica e impegno civile: dal Congresso di Vienna all'avvento della Repubblica". La Prof.ssa Robotti fa anche parte del gruppo di esperti che si occupato dei contenuti della mostra "Enrico Fermi: una duplice genialità tra teorie ed esperimenti", proposta con un grande successo di pubblico a Genova e Bologna, che sarà presto aperta in maniera stabile presso il complesso monumentale di via Panisperna. Nel 2017 è stata insignita del Premio Le Muse.


 SITO COLLEGATO 
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-bruno-pontecorvo-da-pisa-a-dubna-un-viaggio-senza-ritorno-47841452071

 EVENTI RECENTI 
09-12-2019: Visita ai laboratori della Sezione INFN di Trieste da parte di studenti del Liceo Scientifico dell' IIS Cattaneo-Dall'Aglio di Castelnovo ne' Monti (RE)
09-12-2019: Properties of nuclei in the N=Z=50 region investigated via multi-nucleon transfer reactions and lifetime measurements - Marco Siciliano
06-12-2019: From kaonic atoms to strangeness in neutron stars
05-12-2019: M. Gromov - Updated results of the geo-neutrino observation with the Borexino detector
05-12-2019: A scuola di radioattivita'
04-12-2019: La fisica incontra la città - L'arte ed i suoi segreti: la fisica per svelarli
04-12-2019: Nuclei per l'ambiente
04-12-2019: A. Melchiorri - A crisis in lalalambda land?
02-12-2019: MariX: Conceptual Design Report of a Multi-disciplinary Advanced Research Infrastructure for the generation and application of X-rays
28-11-2019: Quantum Optical Control of Levitated Solids: a novel probe for the gravity-quantum interface

[Back]

 

 

 

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
tel. +39 066840031 - fax +39 0668307924 - email: presidenza@presid.infn.it

F.M. F.E.