FI: FISICA DIFFRATTIVA A TOTEM E CMS - FABRIZIO FERRO 
 ELENCO COMPLETO 

DATA: 22-03-2019

SEZIONE DI FIRENZE
Abstract: La fisica diffrattiva riveste un ruolo fondamentale nello studio delle interazioni adroniche. Negli urti protone protone ad LHC circa il 40% della sezione d’urto totale è dato proprio da questo tipo di processi (scettering elastico, singolo diffrattivo, doppio diffrattivo, produzione esclusiva centrale, ecc.). La difficoltà e il fascino nello studio di questi processi, che generalmente sono caratterizzati da un basso momento trasferito, stanno sia nella modellizzazione teorica, in quanto la QCD perturbativa è difficilmente applicabile, sia nella misura sperimentale, in quanto sono necessari rivelatori nella zona molto vicino al fascio e una particolare sinergia con l’acceleratore stesso. Il seminario introdurrà la fisica diffrattiva alle alte energie con un accenno dal punto vista teorico e storico-sperimentale, illustrando l’importanza dello studio di questa fisica per la comprensione della QCD a basso momento trasferito, delle interazioni multiple a LHC, delle relazioni con i raggi cosmici e dell’utilizzo di eventi diffrattivi per lo studio di processi rari. Il cuore della presentazione verterà sulle tecniche sperimentali usate in TOTEM e CMS per questi studi, in particolare per la rilevazione di protoni sopravvissuti allo scattering, e sui risultati più significativi ottenuti in questi ultimi anni dai due esperimenti. (Fabrizio Ferro)


 SITO COLLEGATO 

 EVENTI RECENTI 
11-12-2019: Multiplicity and energy dependence of light charged particle production in ALICE at the LHC
11-12-2019: Double-Logarithmic contribution to Pomeron and application to the photon-photon scattering - Boris Ermolaev
10-12-2019: Dai spazio al tempo
10-12-2019: Machine Learning in High Energy Physics - Tommaso Boccali
09-12-2019: Visita ai laboratori della Sezione INFN di Trieste da parte di studenti del Liceo Scientifico dell' IIS Cattaneo-Dall'Aglio di Castelnovo ne' Monti (RE)
09-12-2019: Properties of nuclei in the N=Z=50 region investigated via multi-nucleon transfer reactions and lifetime measurements - Marco Siciliano
06-12-2019: From kaonic atoms to strangeness in neutron stars
05-12-2019: M. Gromov - Updated results of the geo-neutrino observation with the Borexino detector
05-12-2019: A scuola di radioattivita'
04-12-2019: La fisica incontra la città - L'arte ed i suoi segreti: la fisica per svelarli

[Back]

 

 

 

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
tel. +39 066840031 - fax +39 0668307924 - email: presidenza@presid.infn.it

F.M. F.E.