GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  16-02-2005: SI INAUGURA A TORINO I MICROSCOPI DELLA FISICA 
 ELENCO COMPLETO 

Dai quark all’Universo: gli strumenti per osservare l’invisibile

Sar? inaugurata il prossimo 22 febbraio, presso il Museo dell?Automobile di Torino, la mostra I Microscopi della Fisica, aperta fino al 20 marzo e allestita dall?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in occasione del 2005, anno internazionale della fisica. Contemporaneamente alla mostra si terranno altre iniziative, come la rappresentazione teatrale Alice in Microland e l?esposizione fotografica Cern: 50 anni di ricerca.

Protagonisti de I Microscopi della Fisica sono i misteriosi mondi del microscopico e del macroscopico e gli strumenti necessari alla loro conoscenza. La mostra si articola in quattro sale, ricche di filmati, simulazioni ed esposizioni interattive, ed ? particolarmente adatta al pubblico delle scuole medie inferiori e superiori.
La prima delle quattro sale mira a far familiarizzare i visitatori con dimensioni e distanze che raramente prendiamo in considerazione: dall?infinitamente grande dell?Universo stesso all?infinitamente piccolo delle particelle che costituiscono il cuore degli atomi. Andando alla scoperta dei sofisticatissimi strumenti che consentono di osservare la struttura pi? intima della materia e di immaginare l?origine e le sorti dell?Universo, i visitatori scopriranno anche inattesi punti in comune fra i due mondi apparentemente opposti.
Il viaggio nell?invisibile, troppo piccolo o troppo lontano noi, entra nel vivo nella seconda sala, incentrata sul mondo infinitamente piccolo degli atomi. Ma quali microscopi possono arrivare a vedere oggetti tanto minuti? Giochi e allestimenti interattivi permettono di conoscere acceleratori e rivelatori di particelle, svelando i segreti dei pi? potenti ?microscopi? mai concepiti. Un filmato in tre dimensioni permette anche di entrare in un acceleratore circolare per scrutare da una posizione inusuale cosa accade al suo interno.
La terza sala ? dedicata all?infinitamente grande, al Cosmo e ai suoi segreti attraverso la descrizione e la simulazione degli strumenti e dei metodi con cui i fisici interpretano gli innumerevoli messaggi che giungono dallo Spazio.
Una sala ? infine dedicata alle numerose applicazioni che gli strumenti sviluppati nell?ambito della ricerca in fisica nucleare e in fisica delle particelle hanno in campi apparentemente lontani, quali la medicina, i beni culturali e lo sviluppo di reti di calcolo.

All?interno della mostra ?I microscopi della fisica? l?Associazione G.R.M. propone un percorso teatrale della durata di un?ora circa, il cui filo conduttore ? Alice, dal romanzo di Lewis Carroll ?Alice nel paese delle meraviglie?, personaggio simbolico della curiosit? e della ricerca. Guidata da insoliti personaggi, quali Einstein o Democrito, e provando in prima persona gli esperimenti in mostra, Alice si addentra nelle conoscenze attuali sulla struttura della materia e dell?Universo, per scoprire che ci? che ancora non si conosce ? solo uno stimolo per continuare il grande ?gioco? della ricerca scientifica.

Sempre nella stessa sede ? allestita la mostra fotografica Cern: 50 anni di ricerca, la quale ripercorre per immagini le tappe fondamentali della storia del centro di ricerca europeo situato vicino a Ginevra, sottolineando le scoperte che vi sono state realizzate nei 50 anni della sua storia. La mostra presenta una selezione di circa settanta fotografie appartenenti all?archivio del Cern, dalla sua costituzione ad oggi: vi si trovano le immagini dei primi scavi negli anni ?50, i ritratti degli scienziati pi? illustri e dei personaggi di fama mondiale che hanno visitato la sede e il racconto per fotogrammi dell?evoluzione del laboratorio, degli strumenti, degli esperimenti pi? significativi realizzati e di quelli che oggi sono in fase di allestimento. La mostra fotografica ? accompagnata da didascalie e pannelli esplicativi che raccontano l?esperienza del Cern, evidenziando il ruolo dei ricercatori italiani dell?Infn.

Utilizzando un casco connesso ad un computer, il visitatore potr? infine esplorare i rivelatori dell?esperimento Alice come se si trovasse in uno spazio a tre dimensioni. Alice, in fase di costruzione al Cern, ha come obiettivo principale la creazione e lo studio di un nuovo stato della materia, esistito solo pochi istanti dopo il Big Bang, detto ?Plasma di Quark e Gluoni?: in esso quark e gluoni sono liberi e non legati tra di loro come nella materia ordinaria. La visita permette di vedere e capire come sono fatti gli odierni apparati sperimentali per lo studio della fisica delle particelle elementari prima ancora che l?apparato reale sia costruito.

---

L?edizione torinese della mostra ?I Microscopi della Fisica?, promossa e organizzata dall?INFN, ? a cura dell?INFN e dell?associazione Centro Scienza OnLus.

Informazioni pratiche:

Date: 22 febbraio - 20 marzo 2005

Sede delle mostre: Museo Nazionale dell?Automobile ?Carlo Biscaretti di Ruffia?,
Corso Unit? d?Italia, 40, a Torino.
Orari: mar/mer/ven/sab 10-18:30
gioved? 10-22
domenica 10-20:30
Biglietti d?ingresso (Il biglietto dar? diritto a visitare, oltre che le mostre dell?Infn, anche il Museo dell?Automobile):
4 ? tariffa speciale solo per il periodo delle mostre
2 ? per scuole e studenti universitari
(con ingresso libero per possessori della Carta Torino Musei)

Date e orari degli spettacoli ?Alice in Microland?:
gioved? 24 febbraio ore 20:30
sabato 19 marzo ore 11:00
domenica 20 marzo ore 16:30
presso la sede della mostra, il Museo dell?Automobile ?Carlo Biscaretti di Ruffia?
PRENOTAZIONI:
e-mail: microscopidellafisica@to.infn.it
tel: 011 6707272


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dell’Universo
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELL’INFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: č l’Istituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELL’UNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana