GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  20-04-2007: NEL CUORE DI AGILE 
 ELENCO COMPLETO 

La partenza del satellite-rivelatore di raggi gamma č prevista per lunedě 23 alle 12.00

Dalla base indiana di Shriharikota ? iniziato il count-down del satellite Agile (Astro rivelatore gamma a immagini leggero) la cui partenza ? prevista per luned? 23 aprile alle 12.00 ora italiana.
Prima tra le piccole missioni scientifiche programmate alcuni anni fa dall?Agenzia Spaziale Italiana, Agile, porta con s?, in orbita a 550 km, uno strumento scientifico costruito con il contributo sostanziale dell?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

?Agile ? una missione destinata ad esplorare campi importantissimi della astrofisica delle alte energie. Il rivelatore, nel suo complesso, ha la caratteristica esclusiva e originale di combinare, in un unico strumento, rivelatori di raggi gamma di energie tra 30 MeV e 50 GeV e di raggi X fra 15 e 60 KeV. Questa particolarit? gli consentir? di studiare sorgenti e fenomeni in evoluzione, che si manifestano contemporaneamente con emissioni di radiazione di lunghezze d?onda anche molto diverse fra loro?, dichiara Piergiorgio Picozza, direttore della sezione Infn dell?Universit? di Roma Tor Vergata e membro del consiglio scientifico di Agile.

Anche grazie a questo progetto, e in stretta collaborazione con l?Inaf, l?Asi e le Universit?, l?Infn si propone di accrescere sempre pi? il suo impegno in questo settore.
?Questa convergenza ? sollecitata da una realt? nuova ed entusiasmante? dichiara Roberto Peronzio, presidente dell?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. ?In questi anni, infatti, mentre si sviluppa la ricerca nei laboratori dove vengono create le condizioni per lo studio delle interazioni fondamentali, nello stesso tempo si moltiplicano le possibilit? per osservare e studiare quei fenomeni cosmici che fanno dell?Universo un immenso teatro di acceleratori naturali di particelle. Non a caso le strumentazioni e le tecniche nate per lo studio delle particelle elementari sono sempre pi? utilizzate nelle missioni spaziali. E? anche per questo motivo che l?Infn ha inserito da anni nei suoi programmi di ricerca lo studio delle radiazioni gamma energetiche di origine cosmica e delle sorgenti astrofisiche, realizzando e progettando nuovi esperimenti nello spazio e sulla Terra. Il contributo alla missione Agile si inserisce quindi perfettamente in questo sforzo di conoscenza e sviluppo degli strumenti per la comprensione delle interazioni fondamentali del nostro Universo?.

?Un elemento centrale di Agile? - spiega Picozza - ?? il Silicon Tracker, il tracciatore a immagini al silicio, realizzato dalla Sezione Infn di Trieste. ? dedicato in particolare alla rivelazione dei raggi gamma ed ? composto da 28 piani a microstrip di silicio intervallati da uno strato di tungsteno. Qui ogni fotone gamma incidente si trasforma in una coppia elettrone-positrone e pu? essere rivelato grazie al segnale emesso dal passaggio di queste particelle cariche nel silicio?


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dell’Universo
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELL’INFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: č l’Istituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELL’UNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana