GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  23-11-2007: LA FISICA AGLI ESTREMI: ESPERIMENTI IN CAPO AL MONDO 
 ELENCO COMPLETO 

Da oggi, saranno presentati a Futuro Remoto gli esperimenti allestiti

Inaugura questa sera, alle 19.30 a Citt? della Scienza di Napoli, la ventunesima edizione di Futuro Remoto, l?esposizione annuale dedicata al mondo della scienza e della tecnologia. L?edizione di quest?anno, che si potr? visitare fino al 16 dicembre, ? dedicata agli ambienti estremi del nostro pianeta. L?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare partecipa all?iniziativa presentando alcuni degli esperimenti che gli scienziati conducono proprio nei luoghi pi? inospitali della Terra.

Svelare i misteri del nostro Universo dalle viscere di una montagna: ecco quello che fanno gli scienziati ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell?Infn, il pi? grande laboratorio sotterraneo al mondo. ? stato, infatti, scavato a 1400 metri sotto la vetta della montagna e per raggiungerlo bisogna percorrere 5 km di tunnel. ? una sorta di ?cattedrale? nascosta dedicata alla scienza: il chilometro e mezzo di roccia che la sovrasta costituisce un setaccio fondamentale per la ricerca. Essa ferma gran parte delle particelle, chiamate raggi cosmici, che bombardano ininterrottamente il nostro pianeta, ma non le ferma tutte: perch? i neutrini, che vengono studiati nei laboratori, riescono ad attraversare anche interi pianeti senza essere disturbati dalla materia. I laboratori del Gran Sasso sono quindi un luogo ideale dove svolgere esperimenti di altissima precisione.

Ma non sono solo le profondit? della Terra a offrire vantaggi alla ricerca, anche l?alta quota, i ghiacci dell?Antartide e gli abissi del Mediterraneo posso trasformarsi in un utile strumento di indagine o in un efficiente laboratorio: dipende infatti dalle caratteristiche di ci? che vogliamo studiare.

Nel laboratorio di Yangbajing, sull?altopiano del Tibet a un?altitudine di 4300 metri sul livello del mare, dove l?aria ? estremamente rarefatta e si fa fatica a respirare, gli scienziati lavorano all?esperimento Argo, dedicato alla ricerca sui raggi gamma e sui raggi cosmici di alta energia provenienti da catastrofi cosmiche, come stelle che esplodono e buchi neri che si scontrano.

Dal ghiaccio dell?Antartide, invece, ha preso il volo, a bordo di un pallone stratosferico, l?esperimento internazionale Cream per lo studio dei raggi cosmici ultraenergetici al quale lavorano anche i nostri scienziati accolti nella grande base di McMurdo, tra la neve e il gelo polari.

Infine, nelle profondit? del Mar Mediterraneo, in uno dei luoghi pi? inospitali del pianeta, dove la pressione ? altissima e il buio totale, c?? un occhio supertecnologico che osserva il passaggio delle particelle che arrivano dal centro della nostra galassia e che sono messaggere di informazioni sul nostro Universo.

? cos? che il nostro pianeta diventa per gli scienziati come un grande laboratorio per la fisica fondamentale.


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dell’Universo
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELL’INFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: č l’Istituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELL’UNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana