GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  10-09-2008: UN SUCCESSO L'AVVIO DI LHC 
 ELENCO COMPLETO 

© Copyright Cern L'utilizzo della foto č gratuito previa autorizzazione dell'Ufficio Comunicazione INFN


Primo giro completo del fascio di protoni all'interno dell'acceleratore

La pi? grande macchina del mondo ha iniziato a funzionare. E funziona bene. Questa mattina alle ore 10.27 il primo fascio di protoni, all'interno dell'anello circolare lungo 27 chilometri dell?acceleratore di particelle LHC (Large Hadron Collider), ai laboratori europei del CERN di Ginevra. Il fascio, che ha percorso la circonferenza settore dopo settore, era composto da un pacchetto di un miliardo di protoni che hanno viaggiato all'energia di 450 GeV. Ogni volta che raggiungeva un settore il fascio veniva distrutto e ne veniva iniettato uno nuovo che raggiungeva il settore successivo. Complessivamente, tra l'iniezione nel primo settore e quella che ha completato il giro, sono passati circa 50 minuti.
Durante questo primo "giro", sono state anche osservate interazioni protone-protone a bassa energia perch? le particelle del fascio hanno incontrato quelle del gas residuo all'interno della ciambella dell'acceleratore. Verso le ore 12.00, poi, ? circolato anche il fascio in senso contrario.
E' un grande successo della fisica europea, conseguito dopo anni di lavoro, lo sforzo di migliaia di ricercatori e 3 miliardi di euro investiti. Ma ? un grande successo anche per la fisica italiana, perch? LHC nasce con un enorme contributo di idee e di scienziati del nostro paese: sono 600 i fisici italiani che lavorano a Ginevra, coordinati dall?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.
Il primo "giro" di protoni ha dimostrato che la macchina funziona secondo le aspettative degli scienziati. Nei prossimi mesi, LHC verr? portato ad energie sempre maggiori per poi arrivare, entro la fine dell?anno o all?inizio del 2009, alla sua energia "nominale", cio? a due fasci che viaggiano con una energia di 7 Tev e si scontrano quindi a una energia di 14 Tev.


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dell’Universo
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELL’INFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: č l’Istituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELL’UNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana