GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  02-10-2008: GRID. L'INTERNET DEL FUTURO E' GIA' PARTITO. 
 ELENCO COMPLETO 

Copyright 2002 INFN L'utilizzo della foto gratuito previa autorizzazione dell'Ufficio Comunicazione INFN

PDF
grid infografica_def.pdf




Centoquaranta centri di calcolo di trentatre' paesi diversi, milioni di Gigabyte immagazzinati e elaborati ogni anno, migliaia di scienziati coinvolti nella gestione e nell'analisi dei dati, la potenza di calcolo di decine di migliaia di calcolatori coordinata e moltiplicata a fini scientifici. L'Internet del futuro e' pronto a partire, anzi e'gia' partito. E' la GRID, la nuovissima rete planetaria che utilizza contemporaneamente la potenza di calcolo e la memoria di decine di migliaia di differenti computer sparsi nel mondo. Realizzata anche grazie al decisivo contributo dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che ne e' uno dei promotori principali, la GRID di LHC e' stata sviluppata per consentire a migliaia di ricercatori di diversi paesi l'analisi di milioni di collisioni subatomiche, che si produrranno nell'acceleratore LHC del CERN.
E proprio a Ginevra il prossimo 3 Ottobre sara' celebrata la nuova sfida della GRID, insieme a migliaia di fisici collegati virtualmente da tutto il mondo e in attesa di impegnarsi al piu' presto nella gestione dei 15 milioni di Gigabyte che verranno prodotti da LHC ogni anno. Una quantita' di dati pari a quella contenuta in una torre di CD alta 20 chilometri (oltre 60 torri Eiffel una sull'altra). Durante la Gridfest (http://lcg.web.cern.ch/LCG/lhcgridfest/) i principali centri di calcolo dei diversi paesi si attiveranno a turno, collegandosi in videoconferenza al laboratorio europeo di Ginevra. Tra questi il CNAF di Bologna, centro per la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie informatiche dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. L'INFN ospita infatti a Bologna uno degli undici nodi di calcolo del primo "livello" della GRID di LHC: quelli che per primi riceveranno direttamente dal CERN i milioni di Gigabyte di dati prodotti dall' acceleratore, per elaborarli, analizzarli, archiviarli e distribuirli successivamente agli altri migliaia di nodi sparsi sul pianeta.
"La GRID del resto e' pronta e gia'?��?¯?¿?½?�?¯?�?¿?�?½?��?¯?¿?½?��?�?  viene utilizzata da scienziati di numerose discipline nell'affrontare problemi cruciali ed estremamente complessi" afferma Mirco Mazzucato, responsabile INFN del progetto Grid e coordinatore di IGI (Italian Grid Infrastructure) - ad esempio comprendere l'origine e l'evoluzione dell'Universo, costruire molecole in grado di debellare la malaria o combattere il cancro, prevedere l'effetto sulle nostre vite del riscaldamento globale, gestire situazioni di crisi ambientali o sanitarie." In un futuro prossimo inoltre la potenza di calcolo e le capacita' di memoria della GRID potrebbero essere disponibili ad un pubblico ampio, per applicazioni in molti e differenti campi della conoscenza, dell'economia, delle arti visive e altro ancora. Cosi' come il Web ha reso possibile un accesso piu' libero e efficiente alle informazioni, la GRID consente infatti di utilizzare potenza e strumenti di calcolo straordinari da un semplice personal computer. La "griglia" (traduzione letterale di GRID) sara' allora l'evoluzione naturale di Internet. E il suo stesso nome riflette l'idea che l'utente possa semplicemente collegarsi alla rete e utilizzare tutte le risorse di calcolo che gli occorrono, senza sapere da dove vengano o come siano prodotte, proprio come avviene per la rete dell'energia elettrica, del gas o dell'acqua. Ad oggi sono piu' di 10000 gli utenti, che soprattutto per fini scientifici, utilizzano Grid, accedendo a una potenza di calcolo pari a quella prodotta da 80000 diversi calcolatori. La condivisione di tante risorse ha richiesto naturalmente tecnologie informatiche originali e innovative per garantire la sicurezza e l'usabilita' della rete nei differenti paesi. Tecnologie sviluppate ad hoc dai centri di ricerca e dalle istituzioni scientifiche impegnate nella collaborazione internazionale, in cui ricercatori e tecnici italiani svolgono un ruolo di primo piano.

Contatti per i giornalisti

Mirco Mazzucato
Mirco.mazzucato@pd.infn.it
Tel. 049-8277053 049-8277220
Fax 049-8277208
Web: http://grid.infn.it/

Ufficio Stampa - Istituto Nazionale Fisica Nucleare
piazza Caprettari 70, Roma
tel: 39.066840031 - 39.066868162
comunicazione@presid.infn.it

Romeo Bassoli
mob.: +393286666766
romeo.bassoli@presid.infn.it
Vincenzo Napolano
mob.: +393472994985
vincenzo.napolano@presid.infn.it


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dellUniverso
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELLINFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: lIstituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELLUNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana