GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  22-10-2008: EDOARDO AMALDI, A CENTO ANNI DALLA NASCITA 
 ELENCO COMPLETO 

� Copyright Archivio Amaldi, dipartimento di Fisica dell’Università la Sapienza di Roma


Ricorrono quest�autunno i 100 anni dalla nascita di Edoardo Amaldi, una figura chiave per la fisica italiana. Tra i molti convegni si tiene da domani al 25 ottobre al Dipartimento di Fisica dell�Universit� �La Sapienza� un convegno per ricordare e celebrare l�eredit� di scienza e politica scientifica di Edoardo Amaldi (http://amaldi2008.roma1.infn.it/)

Nato un secolo fa a Carpaneto Piacentino, Amaldi fu uno dei fondatori dell?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dei creatori del CERN, il grande laboratorio europeo di fisica delle particelle, definito dal Premio Nobel Carlo Rubbia, ?il pi grande monumento all?opera di Edoardo Amaldi?. E? stato fondamentale il contributo e l?impulso straordinario che, dopo la seconda guerra mondiale, Edoardo Amaldi ha dato alla ricostruzione della ricerca italiana e europea in molteplici campi, come quello dell?energia nucleare o delle ricerche spaziali, oltre naturalmente che nella fisica nucleare fondamentale. Amaldi fu anche un pioniere nella promozione della collaborazione internazionale per il proficuo sviluppo della ricerca scientifica e si contraddistinse per la passione del suo impegno sociale e umanitario, in particolare nella lotta allo sviluppo e alla proliferazione delle armi nucleari.

Nota biografica su Edoardo Amaldi
Nato nel 1908 a Carpaneto Piacentino, Amaldi fece parte del gruppo dei ?ragazzi di via Panisperna?, le cui ricerche sul nucleo atomico valsero a Enrico Fermi il premio Nobel nel 1938 e aprirono la nuova era dello sfruttamento dell?energia atomica. Unico a restare in Italia del gruppo di via Panisperna, sar proprio Amaldi, dopo la seconda guerra mondiale a tentare di ricucire la tradizione gloriosa della fisica italiana, dispersa dal nazifascismo e dalla catastrofe bellica. Fu uno dei fondatori dell?Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), del quale divenne presidente e dei Laboratori Nazionali di Frascati dell'INFN. Sostenitore inoltre della necessit di una collaborazione internazionale per il proficuo sviluppo della ricerca scientifica, fu tra i promotori della nascita del CERN (Laboratorio europeo per la fisica delle particelle), con sede a Ginevra, di cui fu anche segretario generale. Ma ebbe un ruolo decisivo anche nella nascita dell?European Space Research Observatoty (ESRO), antesignano dell?attuale Agenzia Spaziale Europea (ESA). Nella fisica delle particelle elementari, diede fondamentali contributi alla determinazione delle caratteristiche dei costituenti della radiazione cosmica e allo studio degli elementi subatomici della materia, utilizzando gli acceleratori di particelle. Negli ultimi anni si dedic a studi pionieristici come la ricerca delle onde gravitazionali. Prestigioso socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei, di cui divenne presidente, Amaldi si dedic anche all?azione sociale e umanitaria, con la sua adesione al movimento ?Pugwash?, impegnato per lo smantellamento delle armi nucleari, e la fondazione dell?ISODARCO (International School on Disarmament And Research on Conflicts). Mor a Roma nel 1989.

Per maggiori informazioni:
Ufficio Comunicazione
Istituto Nazionale Fisica Nucleare
piazza Caprettari 70, Roma
tel: 39.066868162
e-mail: comunicazione@presid.infn.it


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dellUniverso
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELLINFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: lIstituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELLUNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana