GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  18-06-2009: FISICA, MEDICINA E PAZIENTI PER IL BIOSUCETTOMETRO MID2 
 ELENCO COMPLETO 

� Copyright 2002 INFN L'utilizzo della foto � gratuito previa autorizzazione dell'Ufficio Comunicazione INFN

PDF
INFOGRAFICA_MID_bassa.pdf


Infn, Galliera e Alt firmano un accordo per la costruzione del Magnetic Iron Detector 2 (MID 2): il biosuscettometro per la diagnosi non invasiva del sovraccarico di ferro nel fegato. La macchina sar� l'evoluzione del prototipo gi� in funzione al Galliera dal 2005, utilizzata su oltre 650 pazienti,

Genova- L'Ospedale Galliera di Genova, l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l'Associazione Ligure Thalassemici Onlus sono i firmatari di una convezione che porter, entro breve tempo, al perfezionamento e alla realizzazione di un nuovo modello di biosuscettometro, il MID 2 (Magnetic Iron Detector), un innovativo strumento di diagnostica non-invasiva che consente di misurare il sovraccarico di ferro nel fegato, evitando di ricorrere alla biopsia epatica. Dal 2005 ad oggi con il prototipo sono stati misurati 650 pazienti, per un totale di 1.100 rilevazioni.

?Si tratta di una metodica unica al mondo ? spiega Adriano Lagostena, Direttore Generale del Galliera- sviluppata nell'ambito di una significativa collaborazione e i cui risultati oggi, in seguito alla sperimentazione del MID 1, effettuata qui al Galliera, ci consentono di implementare il progetto e di avviare la costruzione di un secondo apparecchio. Un importate esito reso possibile grazie al connubio di partner con competenze e attivit differenziate, ma che hanno saputo, ciascuno nel proprio ambito, tenere conto delle reciproche esigenze e offrire un contributo essenziale nella realizzazione di un progetto scientifico di portata internazionale?.

?L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ? afferma Sandro Squarcia, direttore della sezione INFN di Genova - sta sostenendo il trasferimento tecnologico delle conoscenze e competenze, acquisite nel campo della fisica nucleare e subnucleare, al mondo esterno. Oltre a favorire il passaggio di suoi ricercatori e tecnologi al mondo industriale, l?INFN collabora attivamente a ricerche nel campo dell?energia, dell?arte, dell?ambiente e della medicina. Proprio per favorire gli scambi in questo settore stato avviato il ?progetto strategico? INFN-MED, di cui MID 2 parte integrante, che coordina attivit interdisciplinari quali lo studio di piani di trattamento e acceleratori per l?adroterapia, lo sviluppo di nuovi rivelatori o apparati e l?elaborazione, anche in rete, delle immagini cliniche usate in mammografia, nelle neoplasie polmonari e nella rivelazione delle anomalie cerebrali che possano rivelare l?insorgenza precoce della malattia di Alzheimer.?

?L?Associazione Ligure Thalassemici ? continua Loris Brunetta, presidente della stessa- ha creduto fortemente ed investito molto fin dal 2000, quando il progetto era ancora ad uno stadio sperimentale sui piccoli animali. L?importanza di questa realizzazione, ed ancor pi di quella che verr messa in opera da questo accordo, pu contare su un valore aggiunto di grande significato, garantito proprio dalla presenza della nostra Associazione che ha come mission quella di dover assicurare ai propri pazienti la miglior qualit assistenziale possibile. La perseveranza dell?azione di questa associazione, che vuole la coniugazione della terapia con la ricerca che ha trovato nel Centro del Galliera piena realizzazione, sommata all?attenzione dedicata a questo studio dall?INFN, ha consentito di mettere a disposizione dei nostri pazienti uno strumento che permette di evitare il dolore dell'ago nelle biopsie epatiche. Evitare anche ad un solo paziente sofferenze inutili costituisce per noi motivo di grande soddisfazione e giustifica ampiamente la nostra attivit.?

Nel 2001 il prototipo MID 1, adatto alla misurazione del ferro nel corpo umano, viene ideato e costruito nel laboratorio della sezione di Genova dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e nel 2004 viene trasferito presso il Centro della Microcitemia dell'Ospedale Galliera, per l'attivit clinica, che inizia a febbraio 2005. La metodologia il frutto della stretta collaborazione di un equipe del Dipartimento di Fisica dell'Universit di Genova e dell'INFN, guidata da Mauro Marinelli, del Centro della Microcitemia e delle Anemie Congenite del Galliera, diretto da Gian Luca Forni, e dell'Associazione di Pazienti Thalassemici coordinata da Loris Brunetta.

?Il MID - spiega Gianluca Forni - si rivelato molto utile nella diagnostica differenziale di stati di iperferritinemia. Con questa metodica possibile infatti accertare la presenza di ferro in modo rapido e non invasivo. Nei pazienti affetti da emocromatosi congenita in terapia con cicli di flebotomie o pazienti politrasfusi in terapia chelante intensiva, il MID rende possibile il monitoraggio dell?efficacia della terapia e quindi la modulazione della frequenza delle flebotomie o dei dosaggi terapeutici dei farmaci. Ad oggi abbiamo applicato la metodica a oltre 650 pazienti, per un totale di 1.100 misurazioni, con ottimi risultati. Le informazioni ottenute con il MID -conclude Forni- integrano quelle che si ricavano dalla Risonanza Magnetica cardiaca e dal Fibroscan, permettendo cos una diagnosi complessiva del sovraccarico di ferro?.

E' sulla scorta di questa attivit che stato possibile sviluppare e implementare la collaborazione e arrivare al progetto di costruzione del MID 2.

?L?esperienza maturata in pi di quattro anni di uso clinico di MID 1 ?osserva Mauro Marinelli, della sezione INFN di Genova - consentir di realizzare, entro maggio-giugno 2010, MID 2 con funzionalit e estetica migliorati. L?analisi del progetto e le prove sul prodotto saranno fatte dall? Istituto Italiano del Marchio di Qualit (IMQ) con la finalit di attribuire il marchio CE a MID 2.?

Il Centro della Microcitemia e delle Anemie Congenite dell?Ospedale Galliera ha un?esperienza consolidata nel settore delle patologie da accumulo di ferro e rappresenta un punto di riferimento, non solo nazionale, per la prevenzione, la diagnosi e la terapia dei soggetti colpiti.
Tra gli sviluppi futuri si prospetta un utilizzo del MID in ambito pediatrico e l?estensione, per il momento sperimentale, all?analisi della distribuzione della steatosi e fibrosi epatica.

Dati la peculiarit del MID e i benefici che si intravedono per i pazienti, nel 2007 l?Ente Ospedaliero Galliera divenuto comproprietario del brevetto di questa nuova metodologia con l?inventore, Mauro Marinelli. L?Ospedale si impegnato cos a sviluppare e a valorizzare un progetto con importanti ricadute sulla Salute pubblica.

INFN ufficio stampa: Romeo Bassoli, Eleonora Cossi; tel: 066868162; cell: 345 2954623;
e-mail: romeo.bassoli@presid.infn.it; e-mail: eleonora.cossi@presid.infn.it

E.O. Ospedali Galliera di Genova Ufficio Stampa: Elisa Nerva; tel. 010 5632022; cell: 340 3690303
e-mail: elisa.nerva@galliera.it


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dellUniverso
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELLINFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: lIstituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELLUNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana