GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  23-09-2011:  L’ESPERIMENTO OPERA RIPORTA ANOMALIE NEL TEMPO DI VOLO DEI NEUTRINI IN VIAGGIO DAL CERN AI LABORATORI INFN DEL GRAN SASSO. 
 ELENCO COMPLETO 

Copyright INFN L'utilizzo della foto č gratuito previa autorizzazione dell'Ufficio Comunicazione INFN




L'esperimento OPERA, che osserva il fascio di neutrini CNGS che va dal CERN ai Laboratori INFN del Gran Sasso a 730 km di distanza presentera? nuovi risultati in un seminario che si terra? al CERN questo pomeriggio alle ore 16.00. Il seminario sara? trasmesso all?indirizzo http://webcast.cern.ch. I giornalisti che desiderano fare domande possono farlo via twitter a @ CERN o contattando l?ufficio stampa del CERN e dell?INFN.

Il risultato di OPERA e? basato sull'osservazione di oltre 15000 eventi registrati dal rivelatore dei Laboratori dell?INFN e sembra indicare che i neutrini viaggino a una velocita? di 20 parti per milione al di sopra della velocita? della luce, il limite della velocita? nel cosmo. Tenendo conto delle straordinarie conseguenze di questi dati, si rendono necessarie misure indipendenti prima di poter respingere o accettare con certezza questo risultato. Per questo motivo la collaborazione OPERA ha deciso di sottoporre i risultati a un esame pi? ampio nella comunita?. Lo studio della collaborazione e? disponibile in forma di preprint su arxiv.org (http://arxiv.org/list/hep-ex/new)

-Questo risultato e? una completa sorpresa-, ha detto il portavoce di OPERA, il fisico italiano Antonio Ereditato dell?Universita? di Berna. -Dopo molti mesi di studi e di controlli incrociati, non abbiamo trovato nessun effetto dovuto alla strumentazione in grado di spiegare il risultato della misura. Continueremo i nostri studi e attendiamo misure indipendenti per valutare pienamente la natura di queste osservazioni-.

-Quando un esperimento si imbatte in un risultato apparentemente incredibile e non riesce a individuare un errore sistematico che abbia prodotto quella misura la procedura standard e? sottoporlo a una pi? ampia indagine. Esattamente ci? che sta facendo la collaborazione OPERA: e? una corretta pratica scientifica -, ha commentato Il direttore di ricerca del CERN Sergio Bertolucci. -Se questa misura fosse confermata potrebbe cambiare la nostra visione della fisica ma dobbiamo essere sicuri che non esistano altre, pi? banali, spiegazioni. Cio? richiedera? misure indipendenti-.

Per compiere questo studio, OPERA ha collaborato con esperti nel campo della metrologia del CERN e altre istituzioni per eseguire una serie di misurazioni di alta precisione della distanza tra la sorgente e il rivelatore, e del tempo di volo dei neutrini.
La distanza tra l'origine del fascio di neutrini e OPERA e? stata misurata con un'incertezza di 20 cm su un percorso di 730 km. Il tempo di volo dei neutrini e? stato determinato con una precisione di meno di 10 nanosecondi, utilizzando sofisticati strumenti come sistemi GPS avanzati e orologi atomici. Il tempo di risposta di tutti gli elementi della linea di fascio CNGS e del rivelatore OPERA sono stati misurati con grande precisione.

- Abbiamo sincronizzato la misura dei tempi tra il CERN e il Gran Sasso con un'accuratezza al nanosecondo e abbiamo misurato la distanza tra i due siti con una precisione di 20 centimetri-, ha detto Dario Autiero il ricercatore del CNRS che terra? il seminario questo pomeriggio. Nonostante che le nostre misure abbiano una bassa incertezza sistematica e un'elevata accuratezza statistica, e che la fiducia riposta nei nostri risultati sia alta, siamo in attesa di confrontarli con quelli provenienti da altri esperimenti-




-Il potenziale impatto sulla scienza e? troppo grande per trarre conclusioni immediate o tentare interpretazioni. La mia prima reazione e? che il neutrino ci sorprende ancora una volta con i suoi misteri - ha aggiunto Ereditato - Il seminario di oggi ha lo scopo di sottoporre a esame i risultati da parte della pi? ampia comunita? della fisica delle particelle-.
L?esperimento OPERA riporta anomalie nel tempo di volo dei neutrini in viaggio dal CERN ai Laboratori INFN del Gran Sasso.


L'esperimento OPERA e? stato inaugurato nel 2006, con l'obiettivo principale di studiare la trasformazione rara (oscillazione) dei neutrini muonici in neutrini tau. Il primo di questi eventi e? stato osservato nel 2010, dimostrando la capacita? unica di questo esperimento nella rilevazione del segnale sfuggente dei neutrini tau.

OPERA e? stato ideato ed e? condotto da un team di ricercatori provenienti da Belgio, Croazia, Francia, Germania, Israele, Italia, Giappone, Corea, Russia, Svizzera e Turchia. L'esperimento costituisce una complessa impresa scientifica realizzata grazie alla maestria di un gran numero di scienziati, ingegneri, tecnici e studenti, e con il forte impegno dei vari attori del progetto. In particolare si segnalano i LNGS / INFN, i laboratori del CERN, e il sostegno finanziario di Italia e Giappone con il contributo sostanziale di Belgio, Francia, Germania e Svizzera.



CONTATTI
Antonio Ereditato, spokesperson OPERA: 0041 764878910

Ufficio stampa INFN
Tel 06 6868162 ? 06 98017987
comunicazione@presid.infn.it




 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dell’Universo
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELL’INFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: č l’Istituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELL’UNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana