GENERALE
CHI SIAMO
ORGANIZZAZIONE
PRESIDENZA
UFFICIO COMUNICAZIONE
AMMINISTRAZIONE
CENTRALE
ELENCO TELEFONICO
OPPORTUNITÀ DI LAVORO
 ATTIVITÀ
FISICA PARTICELLARE
ASTROPARTICELLARE
FISICA NUCLEARE
FISICA TEORICA
RICERCA TECNOLOGICA
ESPERIMENTI
PUBBLICAZIONI INFN
TESI INFN
 SERVIZI
PORTALE INFN
AGENDA INFN
EDUCATIONAL
WEBCAST
MULTIMEDIA
EU FP7
 

Trasparenza valutazione e merito  

DataWeb Support ticket  -  e-mail  

 

  18-05-2012: UN SUPER LASER PER SUPERB 
 ELENCO COMPLETO 
Layout del CabibboLab nel campus di Tor Vergata
Layout del CabibboLab nel campus di Tor Vergata

Copyright Cabibbo-Lab/INFN L'utilizzo della foto č gratuito previa autorizzazione dell'Ufficio Comunicazione INFN


Copyright Cabibbo-Lab/INFN L'utilizzo della foto č gratuito previa autorizzazione dell'Ufficio Comunicazione INFN



Il progetto dell'acceleratore SuperB, che sara' realizzato entro cinque anni nell'area di Tor Vergata, si arricchisce di un competitivo FEL (Free Electron Laser). Le caratteristiche uniche della luce del FEL di SuperB potranno servire obiettivi di fisica della materia, biologia e medicina, in sinergia con gli obiettivi di fisica fondamentale di SuperB, senza compromettere le prestazioni dell'acceleratore.
Cuore del Cabibbolab, il centro internazionale di fisica fondamentale e applicata promosso dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall'Universita' di Roma Tor Vergata, SuperB sara' cosi' in grado di mettere da subito a disposizione della comunita' scientifica internazionale un'infrastruttura multidisciplinare di altissimo livello.
''Questa idea nasce dalla volonta' di allargare l'offerta scientifica del Cabobbolab - ha dichiarato Roberto Petronzio, direttore del Cabibbolab - Il Linac (LINear ACcelerator) di SuperB e' progettato per iniettare elettroni nell'anello dell'acceleratore a un'energia di 6 GeV e il suo disegno e' perfettamente compatibile con un FEL ad alta prestazione, capace di produrre radiazione monocromatica nella regione dei raggi X ''duri'', particolarmente indicata per lo studio della materia biologica e delle nanostrutture''.

Oltre a esplorare i segreti della materia sub-nucleare, con SuperB sara' cosi' possibile utilizzare nuove tecniche di indagine basate sulla formazione d'immagini a raggi X. Sara' possibile ''radiografare'' la materia con una risoluzione inferiore a 1 milione di volte il diametro di un capello e investigare la dinamica di fenomeni ultra-veloci, impossibili da fotografare con tradizionali strumenti di imaging. Le straordinarie potenzialita' di questa tecnologia trovano applicazione nella scienza dei nuovi materiali, nello sviluppo delle nano-tecnologie, della biofisica delle cellule e della cristallografia delle proteine, con ricadute di grande portata anche in campo farmacologico e medico.

''L'opportunita' di realizzare un FEL che lavori in sinergia con l'acceleratore SuperB e' resa possibile dall'altissimo livello dei ricercatori dell'Infn - ha dichiarato Fernando Ferroni, presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - e grazie all'esperienza maturata nella realizzazione del complesso Sparc (Sorgente Pulsata Auto-amplificata di Radiazione Coerente, ndr.) ai Laboratori di Frascati, dove si studiano le tecniche di accelerazione alla frontiera della tecnologi''.

Il FEL consiste di un lungo magnete ''ondulatore'' formato da una successione di un gran numero di magneti con polarit? alternata, in modo che l?elettrone sia costretto a percorrere una sorta di slalom. A ogni curva, la ''frenata'' degli elettroni si manifesta con l'emissione di una radiazione che opportunamente collimata e amplificata ha preziose caratteristiche di monocromaticita' e coerenza, proprie della luce laser. La lunghezza d'onda della radiazione emessa dagli elettroni ha una lunghezza d'onda che dipende dalla loro energia: proprio questa caratteristica dei FEL consente di modificare il tipo di luce emessa, dall'infrarosso ai raggi X, semplicemente modificando l'energia del fascio di elettroni iniettati. Una seconda caratteristica rende i FEL unici nel panorama delle sorgenti di luce di sincrotrone: la possibilita' di produrre impulsi di radiazione ultra-corti, sulla scala dei femto-secondi, utili a ''filmare'' la dinamica di processi estremamente veloci.

La realizzazione del FEL non compromette in alcun modo le prestazioni del Linac, gia' progettato per accelerare e iniettare gli elettroni nell'anello di SuperB. Sebbene avvenga con continuita', l'iniezione dei pacchetti di elettroni nel FEL e' pulsata a una frequenza molto diversa da quella con la quale gli elettroni sono iniettati nell'anello di SuperB, senza limitazione alcuna delle prestazioni di quest'ultimo.


Per informazioni:


Francesca Scianitti - Ufficio Stampa Cabbibbolab
Tel. 347 4600445 - 066868162, francesca.scianitti@cabibbolab.it

Romeo Bassoli - Ufficio Stampa Infn
Tel. 328 6666766, romeo.bassoli@presid.infn.it

Walter Scandale - Cabibbolab, direttore delle Infrastrutture
Tel. +4176 4873786, walter.scandale@cabibbolab.it

Alessandro Variola - Cabibbolab, responsabile del Dipartimento Acceleratore
Tel.+33 610892044, alessandro.variola@ cabibbolab.it

Massimo Ferrario - Cabibbolab, responsabile della divisione Sorgenti di Radiazione
Tel. 333 1295520, massimo.ferrario@lnf.infn.it


 SITI COLLEGATI ALLA NOTIZIA 
http://www.cabibbolab.it

 COMUNICATI RECENTI 
10-07-2012: Tagli alla ricerca previsti dalla spending review
27-06-2012: Un sera con i misteri dell’Universo
08-06-2012: I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
08-06-2012: I neutrini dal CERN al Gran Sasso confermano il limite della velocita' della luce
07-06-2012: IL CENTRO DI CALCOLO DELL’INFN PREMIATO PER IL SUO IMPEGNO NEL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA ENERGETICA
06-06-2012: Opera osserva il secondo neutrino Tau
04-06-2012: Il professor Maurizio Cumo nel Direttivo dell'Infn
24-05-2012: Domenica 27 maggio, Open Day ai Laboratori INFN del Gran Sasso
23-05-2012: Siglato accordo di un progetto europeo per la realizzazione di un centro per la cura oncologica
22-05-2012: Ricerche su neutrini e materia oscura, formazione dei giovani, acceleratori di particelle: č l’Istituto virtuale INFN-IHEP di Pechino

[Back]

 

Ufficio Comunicazione Infn - Piazza dei Caprettari, 70 - 00186 Roma
Tel: 06 68 68 162 - Fax: 06 68 307 944 - email: comunicazione@presid.infn.it

F.M . F.E.

 

 

 

 

 CONFERENZE
11-12-2017
TRANSVERSITY 2017
13-12-2017
SM&FT 2017 : THE XVII WORKSHOP ON STATISTICAL MECHANICS AND NONPERTURBATIVE FIELD THEORY
 RASSEGNA
STAMPA
VIDEO
 COMUNICATI STAMPA
10-07-2012
TAGLI ALLA RICERCA PREVISTI DALLA SPENDING REVIEW
27-06-2012
UN SERA CON I MISTERI DELL’UNIVERSO
08-06-2012
I LABORATORI DI LEGNARO DELL'INFN COMPIONO 50 ANNI
Ricerca Italiana