<< Torna alla home page
L'inserimento della tesi può essere fatto dall'autore stesso, da un responsabile d'esperimento o dalle segreterie scientifiche
Per qualsiasi problema di natura tecnica scrivere a Supporto Web INFN

NEW: E' assolutamente vietato inserire il nome del relatore al posto del tesista per "bypassare" l'inserimento in anagrafica. Le tesi così formate saranno ritenute invalide ed eliminate dal sistema

Il tesista dev'essere presente nel database dell'anagrafica centralizzata (GODiVA)
Cercare il tesista per cognome, cliccando sul pulsante apposito, ed eventualmente inserirlo tramite il link proposto. Sono richieste le informazioni fondamentali di anagrafica e tipo/numero di documento di riconoscimento
Ultimo aggiornamento 6 dic 2017
Autore
Daniele Rossi
Sesso M
Esperimento FLAG
Tipo Laurea Triennale
Destinazione dopo il cons. del titolo Laurea Secondo Livello (Italia)
Università Universita' Di Bologna
Strutt.INFN/Ente
Bologna
Titolo Tensore energia-impulso di un buco nero di Schwarzschild
Abstract Il presente elaborato si occupa dello studio del tensore energia-impulso di un buco ne- ro di Schwarzschild, ossia di un buco nero a simmetria sferica, non rotante e neutro. Solitamente, nei libri di testo (si veda ad esempio [4, 12]), la metrica di Schwarzschild viene presentata come una soluzione di vuoto dellequazione di Einstein, la quale si ot- tiene imponendo lannullamento del tensore energia-impulso allesterno della sorgente gravitazionale. Inoltre, essendo il risultato indipendente dalle dimensioni della sorgente, questultima viene assunta concentrata in una sfera di coordinata darea nulla, la quale viene solitamente esclusa dallo spazio-tempo, poich ?e individua una singolarita` reale della curvatura [4]. Procedendo in tal modo, tuttavia, non risulta del tutto chiara la ragione della curvatura della variet`a di Schwarzschild. Lo scopo della tesi `e quello di mostrare che, nel caso di una sorgente puntiforme, non `e possibile fornire unespressione ben definita per il tensore energia-impulso, inteso come una distribuzione tensoriale (si ve- da [13]). Nel capitolo 1 vengono brevemente richiamate alcune nozioni fondamentali di Geometria Differenziale [5, 11] e di Teoria delle Distribuzioni [13]. Successivamente, nel capitolo 2, utilizzando le tecniche distribuzionali presentate nel capitolo 1, si dimostra che le componenti miste del tensore energia-impulso di un buco nero di Schwarzschild costituiscono le componenti distribuzionali di una distribuzione tensoriale ben definita: una delta di Dirac (con degli opportuni coefficienti moltiplicativi per motivi dimensio- nali) concentrata nella regione di coordinata darea nulla [1]. Tuttavia, per una sorgente puntiforme, non `e possibile definire il tensore energia-impulso (in senso distribuziona- le) con entrambi gli indici in basso (o in alto). Di conseguenza, `e necessario concludere che il tensore energia-impulso di una sorgente puntiforme non risulta ben definito, nel senso di distribuzione tensoriale [7].
Anno iscrizione 2014
Data conseguimento 1 dic 2017
Luogo conseguimento Bologna
Relatore/i
Roberto Casadio   
File PDF
File PS